Tutto quelle che avreste sempre voluto sapere sugli haitiani, ma non vi hanno mai detto…

Dopo qualche mese qui, ci sentiamo di condividere qualche considerazione umoristica sugli haitiani basata sulle nostre esperienze a stretto contatto con loro. Non vogliamo generalizzare e nemmeno possiamo essere esaustivi, ma solo riassumere qualche tratto caratteristico e a volte un po’ tragicomico.

Se vedi due haitiani gridarsi addosso, cominci a pensare che se le daranno di santa ragione, ma in realtà stanno solo discutendo amicalmente.

Quando chiedi ad un haitiano se è in grado di fare un lavoro, ti dirà sempre di si, ma nel 90% dei casi ne ha solo una vaga idea.

Se chiedi a un operaio quanto costerà un lavoro, ricordati che devi sempre comunque fornirgli tutti gli atrezzi, i materiali, il trasporto e dargli da mangiare … tanto.

Quando chiedi qualcosa in francese a un haitiano, la risposta è sempre « OUI », ma se provi a chiedere il contrario sarà ancora « OUI ».

Se un haitiano partecipa ad un corso di formazione, sarai tu a doverlo pagare.

Quando incontri un haitiano ti saluta dicendo « io sto bene », perchè risponde in anticipo alla domanda che pensa gli farai.

Quando offri un favore ad un haitiano, lui ti risponde « non c’é problema » come se fosse lui a fartelo.

Per un haitiano fare una riunione per organizzare qualcosa equivale ad averla già realizzata, indipendentemente se poi la si farà veramente.

Quando c’è un problema da risolvere, un haitiano non cerca la soluzione più diretta ed efficace, ma tende a complicare il problema ancora di più.

Se offri una scatola di biscotti ad un haitiano li mangerà a due a due… tutti!

Gli haitiani sono molto pazienti, ma la tua pazienza nei loro confronti deve essere più grande.

Se chiedi ad un haitiano un’informazione sulla durata o la distanza di qualcosa, non fidarti MAI della risposta.

Agli haitiani piacciono tanti stili musicali anche molto belli, ma dove ti piazzi ci sarà sempre il più brutto e al massimo del volume.

Anche il più povero degli haitiani, quando si veste per le feste, ti farà sentire uno straccione.

Quando non hanno da mangiare, gli haitiani ti dicono sempre « grangou » (ho fame), ma quando gli offri qualcosa non va mai bene.

Se fai un regalo, al posto di ringraziarti ti chiedono quello che non gli hai dato.

In creolo per « noi » e « voi » si usa la stessa parola, l’interpretazione è sempre a loro favore.

Quando due haitiani si incontrano per i primi dieci minuti si raccontano che stanno bene (anche se non è vero), poi parlano sempre di soldi (anche se non ne hanno).

Se scambi il tuo numero di telefono con un haitiano è come fare un contratto a tempo indeterminato di messaggi tipo « ciao, come stai? » e sei obbligato a rispondere, altrimenti sarà una grande offesa.

Se sei un « bianco » è inutile spiegare che non puoi dare loro soldi, te lo richiederanno sempre e comunque.

Come da noi una volta, il personaggio più importante del villaggio è chiaramente il prete, il medico non esiste, l’insegnante è comunque una merdaccia.

Se un haitiano ti chiama « cherie» o « mon amour», non vuole instaurare una relazione sentimentale, ma semplicemente chiederti un piacere.

La risata funziona al contrario che da noi: se fai una battuta non ridono, ma se racconti qualcosa di triste o tragico invece sì.

Se regali un gattino ad un haitiano e ti dice che è molto buono, lui non intende il carattere.

Se ti metti a svolgere un’attività in pubblico, in breve ti troverai 3 o 4 haitiani con il fiato sul collo che ti diranno come devi fare… che nervuss!

Se pensi che gli haitiani arrivano in ritardo agli appuntamenti ti sbagli, e anzi ti faranno notare sei stato tu ad arrivare in ritardo.

Per molti haitiani fare pipì all’aperto è normale, cercare di non farsi vedere è solo un optional.

A scanso si equivoci teniamo comunque a sottolineare che la maggior parte degli haitiani sono gran brave persone!

2 pensieri su “Tutto quelle che avreste sempre voluto sapere sugli haitiani, ma non vi hanno mai detto…

  1. mauro

    Cari Maria Laura e Seba,
    È proprio vero, ogni paese, ogni popolo ha le sue caratteristiche… certo che loro sono proprio speciali! Penso che sia un sistema automatico analogico di autodifesa!
    Molto belle le foto!
    Buona continuazione e buon lavoro, papà

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...